giovedì 31 ottobre 2013

Mon petit garçon



Avete presente quelle serate a casa in tranquillità e relax?
Candele accese, aroma di vaniglia diffuso nell’aria, una bevanda calda da sorseggiare tra una chiacchiera e l’altra. E naturalmente un interlocutore che mostri un certo interesse per quel che dite, che raramente vi contraddica e che sappia mantenere un segreto (vi assicuro che esiste, eccolo QUI!).
Conversazioni impegnate su argomenti esistenziali, del tipo…cosa so sugli uomini.
Io so ad esempio che gli uomini hanno una costanza inossidabile nel lamentarsi del fatto che noi donne compriamo troppi vestiti e troppe scarpe. Ma non hanno ancora capito che a noi tutte quelle cose non servono solo per coprirci o camminare, ma ci servono per sognare!
So che gli uomini hanno vuoti di memoria, infatti non si ricordano mai il giorno del tuo compleanno o lo confondono con il pin del cellulare. So poi che gli uomini credono che l’emoticon con la rosa su WhatsApp, abbia la stessa funzione di Interflora. So che gli uomini spesso si cimentano in funambolesche imprese sportive: che si tratti di un lancio con il paracadute o di una discesa giù per un sentiero scosceso in mountain bike, loro si fanno sempre male. E più tornano a casa ammaccati e più sono soddisfatti. So che gli uomini, pure sotto un diluvio universale, sono refrattari all’uso dell’ombrello. So con certezza che gli uomini sono contrari al matrimonio prima degli 89 anni. So che gli uomini per cucinare anche solamente un uovo al tegamino, hanno bisogno di avere a disposizione un’intera batteria di pentole, che neanche Mastrota durante una televendita. So che gli uomini non hanno ancora capito se quello pelato è Dolce o Gabbana e sono convinti che Martin Margiela sia il frontman di una band inglese.

Ma nonostante tutte queste cose inconcepibili, a tratti biasimevoli, al limite della illegalità, so anche che gli uomini offrono un guardaroba dal quale è spesso divertente trarre spunti fashion, da riadattare con un tocco girlie o da reinterpretare in chiave sexy, ironica e trendy.
Come un gilet e una coppola, che possono essere resi femminili e romantici quanto basta, da un colore rosso acceso e da una raffica di cuoricini nei dettagli dei bottoni e della spilla.
Il gilet può anche nascondere delle sorprese inaspettate: può lasciare spazio sul retro al trendyssimo motivo delle righe bianco e nere e a un simpatico ospite che sbuca timidamente con le sue inconfondibili orecchie, sul davanti. Lo avete riconosciuto? Perché sarà pure ultra ottuagenario (è nato nel 1928), ma Mickey Mouse è più arzillo che mai e continua a divertirsi, rubando la scena da protagonista in molti look. E, detto tra noi, è evidente che anche lui come tutti gli uomini, sposerebbe l’eterna fidanzata Minnie solo dopo gli 89 anni!
Impossibile non affrontare la chiacchierata sull’universo maschile con un look un po’ alla garçon…ma senza dimenticare rossetto rosso e tacchi altissimi, ça va sans dire. 

P.S. Inutile aggiungere che Mr Ice, il mio compagno di chiacchiere, si è mostrato d’accordo su tutto ^.^
P.S.2 Ogni riferimento a fatti o a uomini, non è puramente casuale ;-p











Gilet: Moschino Cheap and Chic
Jeans: Guess
T-shirt: "Sono una donna socialmente impegnata" Convivio 2012 - by Guess
Ring: Guess
Bangle: Guess
Shoes: Dolce & Gabbana
Clutch: Bijou Brigitte



martedì 22 ottobre 2013

OPENING BOUTIQUE NO.NU (Unusual Collection)


Unusual. Insolita. 
Come la combinazione di elementi apparentemente tanto contrastanti, eppure in perfetta armonia tra loro: grandi lanterne che richiamano il fascino e la magia delle atmosfere orientali,
mobili-vetrina in legno anticato che fanno pensare alla particolarità delle lavorazioni artigianali,
dettagli animalier nei camerini
e moderne strutture geometriche in cemento, ferro grezzo e acciaio.
Questa la suggestiva ambientazione che mi ha accolto per il cocktail di inaugurazione della boutique no.nu a Milano.
Insolita, appunto. 
 
Unusual Girl  ^.^



 E proprio “Unusual Collection” è il nome della nuova collezione no.nu per l’autunno inverno 2013/2014. Una sovrapposizione e contaminazione di stili, di forme e di luminosità: elementi minimal, che si accostano a dettagli barocchi pieni di luce e ricami. Perché a noi donne in fondo piace giocare ad apparire a volte androgine, a volte super femminili e sensuali.

Collane e bangles in resina e pietre dure

Collana/sciarpa in lana con chiusura magnetica

...che ve lo dico a fà! 

 Rajan Tolomei e Carmelo Grassi, dal cui estro creativo nasce no.nu, hanno riconfermato anche per questa collezione (a cui si aggiunge la neonata linea uomo) la filosofia del brand: attenzione ai dettagli, ricercatezza nella scelta dei materiali, lavorazioni artigianali di materie prime grezze e semi lavorate, pregiate e tecnologiche, interpretate in modo originale e contemporaneo.

Cappelli, che passione! 




A me sono piaciuti molto i pantaloni in pelle, la maglieria, le proposte in total black, così come i colori. Simpatica la stampa con i gufi. Da amante dei cappelli, mi sarei portata a casa tutti i cappelli in feltro con applicazioni! Molto originali le collane/sciarpa in lana con chiusura magnetica e le collane cravatta in seta con strass tono su tono. Anche se la mia preferita resta quella in resina con numeri e lettere maxi!

Molto particolare anche il completo collana/bracciale/orecchini sulla destra, con fiori in resina effetto pelle e con borchie
Tante belle proposte anche per i maschietti... ;-)
Non aprite quel camerino...
...ta daaa ! *.*

Collo in lana con bottoni







Ecco qui la collana cravatta! Una collana di seta dal taglio cravatta, che si arricchisce di strass tono su tono, per regalare ad un accessorio solitamente così formale, un tocco glamour e sofisticato.




Per farvi un’idea più completa della collezione, vi invito a dare un’occhiata al sito www.no-nu.com o alla  pagina facebook no-nu Milano o a raggiungere direttamente la boutique in via Imbonati, 22 a Milano
(invito rivolto anche ai miei amici maschietti, perché personalmente ho trovato la linea uomo veramente super!).



martedì 15 ottobre 2013

Natural Colors







 Programma del giorno: 
sabbia,
tortora,
talpa,
fango
(e che si tenga d’occhio l’orologio!)

No, fermi tutti amiche e amici sportivi! Interrompete riscaldamento e stretching! Non sto organizzando una giornata con corsa campestre…si tratta semplicemente di alcune delle nuances del mio look di oggi! (e dei miei graziosi orecchini, certo ^.^).
Oggi mi sono presa una breve pausa dai toni vivaci e brillanti che ultimamente adoro indossare, in favore di questi colori naturali, che personalmente trovo di un’eleganza raffinata, quasi aristocratica. Sono nuances soft e discrete, che difficilmente stancano, non passano mai di moda e si abbinano con grande facilità. Inoltre donano a tutte, bionde o more, con la dovuta accortezza nella scelta della giusta tonalità rispetto al proprio incarnato.
Come dire, direttamente dalla natura…all’armadio! ;-)






Dress: Imperial
Cardigan: Gaudì
Hat: Patrizia Pepe
Shoes: Gastone Lucioli
Bag: Miu Miu
Sunglasses: Burberry
Earrings: Stella*z


giovedì 10 ottobre 2013

Cha cha cha della Segretaria... ♪♫♪

Attenzione! Si consiglia la lettura di questo post con il seguente sottofondo musicale:




E’ con questa hit degli anni ’60 che vi introduco nel mood di oggi.
Avete presente la classica figura della segretaria, icona ispiratrice della donna in carriera dal look stiloso, ma sempre un po’ severo e a tratti pure un po’ altezzoso? Ecco, scordatelo. Oggi il mio dress code formale da ufficio abbandona la sua natura grigia e seriosa, per arricchirsi di capi e accessori dal taglio casual-chic.
Perché ogni scrivania ha bisogno anche di un po’ di ironia!
E allora ecco il mio look: indosso una giacca Guess, stampa animalier con effetto degradè, in uno degli abbinamenti cromatici che preferisco (anche perché denota la mia fede calcistica!) il rosso e nero.L’ho abbinata a un mini abito nero e a francesine nei medesimi colori. A completare il look, occhiali e acconciatura che richiamano con simpatia le segretarie tuttofare d’altri tempi.

Che dirà il Capo? Secondo voi me la merito una promozione? ;-)






Giacca: Guess "Emilia Jacket"



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...